Fondazione

Home > On line Diary > Osservatorio Italia > Il MAXXI di Roma: una storia per il futuro

Il MAXXI di Roma: una storia per il futuro

Il MAXXI di Roma: una storia per il futuro

Nella fotografia: Il MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Fotografia di Prisma.

Testo non disponibile in inglese:

Il MAXXI, Museo nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma ha compiuto i primi 10 anni di attività. Inaugurato il 28 maggio del 2010, l’avveniristico spazio per l’arte e l’architettura progettato dalla designer irachena Zaha Hadid (1950-2016) e gestito dall’omonima fondazione, ha celebrato il suo decimo anniversario con un festival digitale intitolato “Una storia per il futuro”: lo stesso titolo è stato scelto per una mostra curata dal direttore artistico del museo Hou Hanru.

La maratona virtuale “Una storia per il futuro” ha idealmente unito lo scorso 28 maggio 2020 grandi istituzioni italiane ed internazionali, artisti, architetti, designer, critici, curatori e scienziati nel ripercorrere il secondo decennio del XXI secolo attraverso il punto di vista del MAXXI. Una giornata evento con contributi, performance, dibattiti per riflettere sull’identità del museo e per ripercorrere il cammino già fatto e impostare il futuro dopo l’emergenza Covid-19.

La mostra “immateriale” ha esplorato in una lettura tematica e cronologica migliaia di immagini, video, suoni e parole attraverso la presentazione delle parole degli artisti, dei curatori e dello staff del museo.

L’allestimento virtuale curato dallo studio olandese “Inside-Outside” di Petra Blaisse, riconosciuto per il contributo innovativo nella progettazione di mostre, ha proposto al visitatore digitale un ambiente coinvolgente incentrato sull’esperienza multi sensoriale.
Il festival digitale è disponibile online sul sito del museo: www.maxxi.art/events/10-anni-di-maxxi-una-storia-per-il-fututo

Ma il MAXXI non è solo Roma. A breve infatti verrà inaugurato a L’Aquila il nuovo polo della creatività contemporanea, una seconda sede museale dedicata alla produzione artistica e culturale del territorio abruzzese. Il MAXXI L’Aquila sarà uno spazio nel quale collezioni di arte, fotografia e architettura prenderanno vita insieme a mostre temporanee, programmi e progetti educativi.